DrØnes '72 Whispers Never Stop - Vol. 2 2019 - Rock, Alternativo, Hard Rock

Whispers Never Stop - Vol. 2 precedente precedente

Serve ancora qualcosa per permettere ai DrØnes '72 di lasciare il segno al loro passaggio, ma “Whispers Never Stop” è una sincera dichiarazione di intenti

Un progetto presentato in più parti quello dei DrØnes '72, che esordiscono con “Whispers Never Stop”, il cui primo volume era stato pubblicato nel 2017 e il suo successore – questo Volume 2 – è stato dato alle stampe quest’anno.

La band, formata da tre italiani e un tedesco e di stanza a Bruxelles, ha una forte attitudine live che traspare sia dalle composizioni, con quell’impasto di folk rock a stelle e strisce e alternative rock in grado di creare muri sonori di ottimo impatto, e sia dal fatto che in entrambi i volumi di questo “Whispers Never Stop” i nostri hanno voluto inserire ufficialmente in track-list dei pezzi live, mostrando evidentemente la dimensione in cui si sentono maggiormente a loro agio.

La scrittura è matura e rotonda e forse proprio per questo richiede più di un ascolto per poter esser colta in tutte le sue sfumature. Le influenze provengono sicuramente da sonorità lontane dalla modernità (risuonano continuamente echi e fantasmi dei decenni ’70 e ’80) e si collocano geograficamente nelle terre d’oltreoceano.

Nei testi i DrØnes '72 descrivono sentimenti e situazioni legate alle loro personali esperienze, cantando l’importanza degli affetti, degli amori e degli amici per salvarci dalle false speranze e dal falso benessere che promettono le futili cose materiali e passeggere.

Serve ancora qualcosa per permettere ai DrØnes '72 di lasciare il segno al loro passaggio, ma “Whispers Never Stop” è una buona testimonianza di qualità e una sincera dichiarazione di intenti.

 

---
La recensione Whispers Never Stop - Vol. 2 di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2019-05-25 12:12:41

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • luciovalerio 2 anni Rispondi

    Per “lasciare il segno” gli serve solo una casa discografica che li sostenga con forza.... il resto dei numeri per sfondare li hanno tutti e in regola....