MOAI MOAI 2020 - Cantautoriale, Indie, Folk

MOAI precedente precedente

Una danza dolcissima che arriva facilmente al cuore

MOAI è un progetto molto ambizioso di sette ragazzi bresciani, che nella prossima primavera usciranno con il primissimo e omonimo lavoro in studio. L'idea, nata dalle menti di Valentina Comelli e Matteo Mantovani, prende forma in un disco composto da undici brani che affondano le loro radici nel cantautorato folk americano.

Il lavoro si apre con The house on the beach, una folk ballad intensa e malinconica, nella quale la melodia restituisce l'immagine di una band già artisticamente molto matura. La voce della Comelli, inoltre, è di una dolcezza rassicurante, praticamente perfetta. Stesso discorso per September, brano leggermente più ritmato ma allo stesso tempo di una morbidezza raffinata. L'atmosfera intima di Waitin' e quella più svagata e sviolinata di Lullaby of the storm ci portano nelle arterie di un disco che supera a pieni voti la prova dell'esordio. Punta di diamante del disco è Last moments on earth, classico brano da inserire a tradimento in una di quelle playlist da ascoltare da soli all'alba.

MOAI sarà una piacevole e malinconica sorpresa di questa prima parte del nuovo decennio made in italy, una danza dolcissima che arriva facilmente al cuore.

---
La recensione MOAI di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2020-02-26 09:17:33

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • MOAI 21 mesi Rispondi

    Grazie mille per l'ascolto sensibile e per le splendide parole! Saremo più che orgogliosi di condividere questa recensione all'uscita del disco!