Used Cars Used Cars 1998 - Rock, Folk, Blues

Used Cars precedente precedente

Ascoltare il primo CD autoprodotto degli Used Cars e' come fare un tuffo nel passato della musica rock, ritrovandosi improvvisamente nel profondo "South of the US" alla riscoperta delle sonorita' tipiche di Creedence Clearwater Revival, ZZ Top ma anche Springsteen e Lynyrd Skynyrd.

Oltre a due buone cover, il CD presenta ben nove brani originali che si aggrappano alle radici del rock americano e che sembrano direttamente usciti da album storici.

Senza pretese rivoluzionarie ma con una grande sensibilita' , gli Used Cars riescono a convincere grazie a un rock anni Settanta suonato in maniera pulita e precisa, che non manchera' di far rivivere agli amanti del genere, sensazioni che difficilmente possono essere ritrovate negli orientamenti artistici odierni.

Cori e chitarre, pianoforte e assoli, ritmo e melodia vengono sapientemente mescolati in una miscela che pesca spesso a piene mani nel blues, dando vita a tenaci cavalcate rock oppure a calde e orecchiabili ballate.

La lingua prescelta per dare corpo a suoni simili non poteva che essere l'inglese, usato con buona padronanza e recitato da una voce roca e aggressiva ma abilmente romantica.

Il Cd non poteva che aprirsi con il suono di un motore che prelude all'incalzante "sbluesata" Shocking Sex, proseguendo con la melodica ballata di Tommy fino ad arrivare al ritmo lento e sognante di Drivin'Away.

Il lavoro degli Used Cars prosegue sull'avvicendamento di energico rock e romantiche ballate ma sempre poggiandosi su suoni d'altri tempi, evocando atmosfere che probabilmente solo coloro che amano cavalcare una moto con lo sguardo rivolto verso il tramonto riescono a capire, magari con una bottiglia di Whiskey nella borsa e lo spirito da sognatore e avventuriero.

Consigliato ai nostalgici dei vecchi tempi, curiosi di vedere come se la cavano dei ragazzi italiani... tutti gli "alternative" ne stiano assolutamente lontani!

---
La recensione Used Cars di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1999-05-09 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia