Scarda, al secolo Nico Scardamaglio, classe 1986 è difficile da collocare geograficamente: nato a Napoli, cresciuto a Vibo Valentia, attualmente vive a Roma. Ed è quest'ultima la scena musicale che inizia a frequentare nel 2013. E' un tizio che ha iniziato da poco a scrivere canzoni e a metterle su Youtube. Frequenta gli Open Mic, è uno dei tanti insomma. Fatto sta che le canzoni un po' girano e una cinquantina di persone nei localini romani le fa sempre, per lo più calabresi. A Vibo Valentia infatti fa già numeri molto importanti, e i vibonesi sono sparsi in tutte le università, hanno colleghi, coinquilini e il verbo comincia a espandersi. Nel frattempo si sta girando un film: "Smetto quando voglio". Il regista intercetta in modo fortuito delle canzoni, e gli propone di scriverne una per il film. La cosa va in porto, nel 2014 esce il film e la canzone viene candidata ai David di Donatello per la categoria "Miglior canzone originale". I tempi sono maturi per fare uscire un vero e proprio disco: nel Dicembre 2014 esce "I piedi sul Cruscotto" per "MK Records". Il disco riceve una candidatura al Tenco come migliore opera prima, è di per se apprezzato dal pubblico ma per nulla spinto nell'ambiente degli addetti ai lavori. Il tour è lunghissimo, passa attraverso tante città, sui social ufficiali appaiono foto di piccoli club affollati e video di pubblico che canta all'unisono. Ma non basta, servono numeri maggiori, è tempo di lavorare a un nuovo disco e di provare a farlo uscire con una nuova etichetta. Arriviamo così ai giorni nostri, il disco è in avanzato stato di lavorazione e stanno per uscire i primi singoli con la neonata "Bianca Dischi".