Roma 2009. C’è ancora qualcuno che si professa un romantico all’antica e lo fa a colpi di riff. Tutto inizia con un nome, Sensuth, che non lascia spazio ai timidi di passione. Semplificazione di "Sehensucht", parla chiave del romanticismo tedesco, Sensuth è la dipendenza dal desiderio. Quel desiderio del desiderio che spinge verso nuovi traguardi e sposta l’orizzonte sempre un po’ più...

Pagina gestita da