Leggi la recensione Video in questo album (2)

Descrizione a cura della band

Con questo disco i Serpenti mostrano come l’Italia sia ancora il posto giusto quando si parla di certe sonorità, come ci ricorda il patrimonio italo-disco degli anni 80, saccheggiato da dj e produttori in tutto il mondo. Ma Serpenti è anche qualcosa di nuovo nella scena italiana: Lady Gaga affidata alle cure punkelectro dei Crystal Castles, la poesia erotica di Anaïs Nin scaraventata in un beat selvaggio e irresistibile. L'amore ai tempi del mash-up.

Credits

Luca Serpenti: Basso e Programmazioni
Gianclaudia Franchini: Voce
Prodotto da Luca Serpenti presso il Godz Recording Studio di Milano
Mixato da Pino "Pinaxa" Pischetola presso il Pinaxa Studio di MIlano

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati