Leggi la recensione

Descrizione

Un viaggio di 10 canzoni.
Parole e musiche composte quasi tutte in autostrada, tra le piazzole degli Autogrill che spiccano sulla Roma/Fiumicino, la Cassia Veientana e il Grande Raccordo Anulare. Un album che profuma di strada. E’ così che ho voluto immaginarlo: sotto il cielo azzurro che si staglia sulle lunghe lingue d’asfalto che ci portano dritti a casa o nei luoghi più lontani e sconosciuti.
Quest’anno compio 28 anni e KM28 è per me un punto di arrivo e l’inizio di una nuova ripartenza. Ho voluto tirare il freno a mano per fermarmi un momento a guardare..
..e adesso è ora di girare la chiave e tornare a premere l’acceleratore.”

Credits

Dedichiamo questo album al nostro amico Freak Antoni.

Hanno suonato
Simone Avincola – voce, chitarra acustica, cori
Edoardo Petretti – pianoforte, tastiere, fisarmonica, cori
Stefano Ciuffi – chitarra acustica, chitarra elettrica, cori
Matteo Alparone – basso elettrico, contrabbasso
Luca Monaldi – batteria, percussioni

Ringraziamo
Fiorello per la sua voce in stile Clint Eastwood in #FamoseNserfi
Riccardo Sinigallia per aver cantato e suonato Io mi fermo qua (versione unplugged YouTube)
Effervescenti Naturali (Gemelli di Guidonia) per i loro cori frizzanti su Corri amore!

Crediti
Antonio Cece - riprese e mix per Helikonia
Edoardo Petretti - arrangiamenti
Simona Rovelli e Daniele Gorrieri - foto
Matteo Alparone - grafica

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati