Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

Parole, musica, periferia e una ballerina di pole dance a raccontare l’emancipazione femminile nel nuovo cd dei SorayaSanta.


A 10 anni dalla nascita dei SorayaSanta esce il secondo album del gruppo, “L’emancipazione di L.”.
Un viaggio dalle sonorità post rock, new wave e pop elettroniche attorno al tema dell’emancipazione femminile che parte dalla scelta dell’immagine di copertina: una ragazza che fa pole dance. Un'immagine ambivalente: provocazione sessuale per un occhio maschile; simbolo di tenacia e resistenza per l'occhio femminile che lo riconosce come sport i cui obiettivi richiedono molto impegno per essere raggiunti.
Ma in questo nuovo lavoro, che esce a 6 anni dal primo cd “L.A.U.Z.I. ha ucciso Laura Palmer”, c’è anche l’emancipazione musicale e la tenacia di un gruppo nato e cresciuto nella periferia di Roma Est che in 10 anni ha resistito unito, senza smettere di credere nel proprio progetto, nonostante i cambiamenti della vita, tra lavoro, famiglie, figli… Proprio la nascita della prima figlia del cantante e autore dei testi ha ispirato questo nuovo lavoro autoprodotto.

Nei versi di “Intima”, una delle tracce contenute nell'album, tutta la distanza spesso forte tra uomo e donna: “solo un'ora ti stringo, posseggo il tuo corpo ma non trovo te. Sostengo a stento il tuo sguardo, respiro sul collo, spingo, cerco te”. L'ermetica “Cantilena mattutina nell'erba” ci racconta la voglia di ricerca della femminilità, con i suoi versi: “In gara supera il correre del tempo affamata di notizie e nuove da raccontare ai girasoli. Nessuna precauzione, nessun timore. Solo voglia di scoprire”; mentre gli ultimi versi della canzone “Emancipazione” mette in discussione addirittura il concetto stesso di questa parola, centro nevralgico di tutto l'album: “Tutta presa dalla professione ti ritrovi spenta, il corpo muore lentamente. La tua emancipazione appesantisce l'anima...”. E conclude con la voglia di unione tra uomo e donna con: “Presa ormai non ti lascio. Non ti lascio”.

La musica dei SorayaSanta è caratterizzata da suggestivi tappeti sonori, potenti esplosioni dinamiche, intense linee melodiche e serrate tessiture ritmiche le cui influenze sono individuabili nella scena rock indipendente anglosassone ma che raccolgono anche le suggestioni dell’alternative italiano senza mai perdere di vista la propria 'mediterraneità' (in tal senso va letta, ad esempio, la scelta dell'italiano e l'adozione di uno stile di canto frutto di una ricerca personale particolarmente attenta ai suoni e alle sfumature della nostra lingua).

Credits

Suonato e arrangiato dai SorayaSanta e Edoardo Fiorini.

I SorayaSanta sono:

Antonio Puglisi tastiere e voce
Fabrizio Petrolati chitarra
Emanuele Flamini batteria
Roberto Acquafredda basso

I fiati in "Emancipazione" sono suonati da Edoardo Fiorini
Tutte le tracce sono scritte da Antonio Puglisi e SorayaSanta
Produzione artistica di Edoardo Fiorini
Registrato e missato da Edoardo Fiorini e SorayaSanta presso il "Brontolo Studio"
Mastering: Filippo Strang presso VDSS Recording Studio, Morolo (FR)"
Foto: Rachele Maggi e Nicoletta Loreti
Pole Dancer: Giulia Schirra

I SorayaSanta sono su tutti i social e sulle maggiori piattaforme di musica digitale

sorayasanta07@gmail.com 3388673257

nessun feedback è stato maltrattato durante la registrazione di questo album

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati