Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

E' la prima produzione dei The Moregunfield, dopo un anno ricco di concerti, ai quali non hanno mai nascosto di voler dare priorità assoluta. Questo EP ne è la conseguenza più che naturale, realizzato con il puro intento di voler trasmettere su supporto fisico l'energia e l'impatto del live.

Il disco raccoglie brani “storici”, i primogeniti nati dalle prime prove, sicuramente lontani dalle sonorità raggiunte più avanti, ma fondamentali all'interno di un racconto che ha senza dubbio inizio nel blues e nel garage-punk, ovvero in una musica che non ha bisogno di grosse elaborazioni o di suoni ricercati e non si prefigge nulla fuorché sconvolgere chi ascolta, anche turbandolo. Il discorso si fa via via sempre più oscuro negli altri brani, subentrano sonorità cattive, crude e la voglia di creare e sperimentare in duo. Si passa da influenze stoner al math rock in un intrecciarsi di generi che lascia forte spazio a letture personali e alle più diversificate associazioni.

Ai testi va dedicato un capitolo a parte. L'italiano è prima di tutto una dichiarazione di provenienza: quello che si narra arriva dalla sfera privata o al contrario è solo il frutto di una fantasia, senza troppi giri di parole, piuttosto attraverso una lingua “sporca”, spontanea e che non disdegna le forme dialettali.

Credits

"The Moregunfield" (2014)

Band:
Alessio Amatulli (voce, chitarra)
Donato Frascati (batteria, voce)

Registrato nell'Ottobre 2014 presso lo studio "2Tracce" di Francesco Aiello (2tracce@gmail.com).

Seguiteci sui vari social:

Facebook - http://facebook.com/TheMoregunfield
Soundcloud - http://soundcloud.com/themoregunfield
Bandcamp - http://themoregunfield.bandcamp.com
Youtube - http://www.youtube.com/user/themoregunfield
Reverbnation - http://www.reverbnation.com/themoregunfield

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati