Fingerpicking e parole.

Giulio Frausin (Pordenone, 1986) quando non suona il basso
con i Mellow Mood imbraccia la chitarra. The Sleeping Tree è l’espressione del suo percorso musicale più intimo, con sei corde come fondamenta e una voce come solitario alfiere. Concerti semplici, onesti ed emozionanti lo hanno portato in tutta Italia, in Finlandia, Germania e Polonia, anche di spalla ad artisti internazionali come Kaki King, Of Monsters and Men, Daughter. Dopo un album (Leaves and Roots, 2008, 12rec.net) e un EP autoprodotto (Stories, 2011), ha pubblicato nel 2013
Painless, uscito per La Tempesta International e prodotto da Paolo Baldini (Tre Allegri Ragazzi Morti, Mellow Mood). Colours, in uscita a gennaio 2015 per La Tempesta, raccoglie una manciata di remix di Painless, realizzati da giovani artisti
italiani come IOSHI, Bound, Niam. Una spruzzata di vernice elettronica sulla tela acustica di Frausin.