Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

E' un album molto sofferto; esprime, come da titolo, il mio pensiero ormai costante, di una morte imminente. Seppur io sia contrario all'idea del suicidio come una soluzione ai problemi che ci affliggono, come scritto nelle note dell'album, dopo la perdita di molte persone a me care, in una manciata di anni, e dopo vari problemi personali che non riesco a risolvere, ed anzi si aggravano, questa idea è come un tarlo che continua a farsi strada tra i miei pensieri. L'album è una sorta di esorcismo emozionale, prende due cause, tra le tante, e 6 metodi e li analizza, li scompone, cerca di sentirne le sensazioni, le percezioni distorte che questi possono dare, sia nel pensiero stesso dell'atto che nella materializzazione di esso.

Credits

Michele Grassani
Su etichetta "Hypnopompic State"

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati