Leggi la recensione

Descrizione

"Alter ego: un altro sè, una seconda personalità; una persona all'interno di un soggetto."

È prevista per il 5 febbraio 2016 l'uscita di “Promixes”, nuovo EP della band new wave torinese WE ARE WAVES, per l'etichetta valdostana MeatBeat Records (www.meatbeatstudio.com).
La copertina in negativo, coi volti dei due fratellini di “Promises” (secondo LP della band, uscito a Maggio 2015) che diventano grottesche maschere acide. Una track-list rovesciata, che parte dalla coda, da quell'ultimo brano che qui diventa apripista di 25 minuti in cui i WAW ci mostrano il loro volto più elettronico e oltranzista.

È bene chiarirlo subito: Promixes non è un EP di remix. È un disco decisamente (ri)suonato e nato dalla dimensione live, che Viax e Cisa (rispettivamente voce/chitarra ed elettronica della band) hanno portato in giro nel corso del 2015 parallelamente a quella più tradizionale del quartetto new wave.
Nato quasi per gioco, il "set electro" a due si è ritagliato da subito una sua dimensione, rivedendo e stravolgendo gli stessi brani della band in una inusuale formazione che vede impegnati Cisa all'elettronica, synth e drum-machine e Viax alla voce e a un basso che non è un basso, stipato e distorto in un amplificatore da chitarra, ma che di questo strumento non ha quasi più nulla.

Il loro repertorio ingloba brani originali e alcuni mash-up, in un flusso ininterrotto che mescola frammenti di We Are Waves a Trentemoller, Depeche Mode, Nero, Gesaffelstein, The Smiths. E proprio alla band di Morrissey e Marr è dedicato, con sincera dedizione, l'unico "inedito" di questo EP, una "How Soon Is Now?" riveduta ai tempi dello streaming, con un'attitudine e una sincerità di fondo che i WAW hanno adottato come proprio stile di vita.

"Non sappiamo come verrà accolto questo EP. Alcuni lo ameranno, preferendolo alla band 'vera'; altri lo sentiranno troppo sintetico e lontano dalla new wave. Tuttavia era un'esigenza artistica a cui non volevamo sottrarci. Qualcuno ci ha definiti dei 'treni in corsa': non sappiamo se sia un insulto o un complimento, ma siamo decisamente d'accordo."

BIO
I We Are Waves sono un gruppo italiano, originario di Torino, di musica new wave contaminata da elettronica moderna. Il gruppo è composto da Fabio Viassone, Cesare Corso, Fabio Menegatti e Adriano Redoglia.
Esordiscono con un EP di 4 brani nel febbraio 2012. Dopo un periodo fitto di date live, il gruppo pubblica nel 2014 il primo album, "Labile", diffuso dall'etichetta Memorial Records. Il disco viene ottimamente accolto da pubblico e critica, che in poco più di un anno annovera i WAW tra le "migliori band di genere in Italia" (Rockit). Nell'arco del 2014 intraprendono un lungo tour italiano. Nell'Ottobre dello stesso anno iniziano le lavorazioni ai pezzi del secondo album, "Promises", pubblicato dall'etichetta valdostana Meatbeat Records a maggio 2015.
Tra le influenze più importanti vi sono molte band new wave attive negli anni '80 come The Cure (cui hanno dedicato una personale rivisitazione del classico "A Forest" nel loro disco d'esordio), Joy Division, Sisters Of Mercy, Tears For Fears. Ma anche il wave-rock moderno di White Lies ed Editors, e soprattutto l'elettronica di stampo synth-rave di Nero, Crystal Castles, Trentemoller, DeadMau5. Le atmosfere e i testi dei We Are Waves sono frammenti di quotidianità riverberati in una cornice introspettiva, dove malinconia e fragilità si alternano a un senso di determinazione e consapevolezza, in un continuo gioco di chiaroscuri. In quest'ottica "Promises" è il rito di iniziazione a una nuova fase della vita, là dove "Labile" ha rappresentato la catarsi da una serie di demoni personali.
I WAW sono:
VIAX: voice, guitars
CISA: synths
MENE: bass
ADRIANO: drums


Ufficio Stampa: Astarte Agency - astarteagency.it / camilla@astarteagency.it
Etichetta: MeatBeat Records – meatbeatstudio@gmail.comwww.meatbeatstudio.com
Booking: Untitled Booking (fabrizio.untitled@gmail.com – 340 4883693)

Credits

Prodotto da Raffaele “Nedagroove” D’Anello, Federico Malandrino e We Are Waves.
Studio engineering: Raffaele “Nedagroove” D’Anello.
Mixing: Raffaele D’Anello e Federico Malandrino.
Mastering: Raffaele D'Anello.
Lyrics: Fabio Viassone.
Registrato e mixato al MeatBeat Studio, Aosta
Mastering effettuato al MeatBeat Studio, Aosta
Produzione esecutiva: MeatBeat Records
Artwork: Fabio Viassone
Cover photo: Deborah Faulkner

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati