La strada italiana all'indie pop magnetico

Marco Zondini inizia ad ascoltare musica ai tempi dei Romina e AlBano e i Ricchi e Poveri, ma ora c'è la crisi e si deve accontentare dei cloni di Rino Gaetano e Battisti. L'album d'esordio nasce da una storia al limite del più straziante romanzo ottocentesco e vede esorcizzata una storia d'amore abbastanza folle e a tinte un po' nere. Da qui stiamo risalendo la china. La seconda pubblicazione è un EP che trasfigura le avventure estive vissute in Svezia.