Leggi la recensione Video in questo album (3)

Descrizione a cura della band

"Turista nella propria città natale" ci si sente quando si è estraniati dall'ambiente circostante. Perché, da quando si è partiti, le cose sono cambiate o perché la natura dell'essere umano è comunque sempre quella di cercare quello che non si ha. In queste 8 canzoni ho provato a descrivere queste sensazioni con brani che parlano di spostamenti e di migrazioni, scritte dal mio punto di vista o da quello di tante persone che ho incontrato.

"Tourist in my hometown" è il primo disco di Andrea Casale, presto su tutte le piattaforme online di distrubuzione musicale (cdbaby, itunes, amazonmp3, google play ecc...) e anche su CD.

Credits

Tutte le canzoni sono scritte da Andrea Casale e arrangiate da Andrea Casale e Claudio Ciaccioli.
Registrato nell'estate 2012 e nell'estate 2013.

Andrea Casale: voce, piano, tastiere
Claudio Ciaccioli: basso, chitarre, cori, tastiere, campionamenti vari.
Livio Bartolo: chitarra elettrica e arrangiamento archi su "Hidden into you"

Missato da Francesco La Sorsa

*Copertina e Artwork non ancora definitivo*

Commenti (5)

Carica commenti più vecchi
  • Andrea Casale 26/12/2013 ore 11:50 @andreacasale

    Grazie a tutti voi per i vostri ascolti

  • Tewodros Malede 04/01/2014 ore 07:59 @teddytmw

    questo è molto cool uno andrea! Mi piace

  • Guinga 08/01/2014 ore 12:47 @Guinga

    Un disco molto bello, con degli ottimi spunti

  • Cosimo Bonifacio 25/01/2015 ore 20:26 @mimbon

    per le mie moderate competenze, trovo il lavoro di ottima fattura. l'anima rock cede il passo al synth-pop ma non è un minus. suono specchiato, forse troppo "elettronico". buona la pronuncia. mi piacerebbe conoscere le traduzioni. ovviamente, le influenze ci sono (oltre quella paterna alle tastiere e sintonizzatore), ravviso qualche band (Pet Shop Boys, Gorillaz, Bjork e Genesiis) qua e la' ma l'identità è a mio parere a buon punto. complimenti.

  • Andrea Casale 25/01/2015 ore 23:34 @andreacasale

    Grazie Mille Mimmo per l'ascolto attento e preciso: Pet Shop Boys e Gorillaz mi piacciono molto anche se non le annovererei tra le mie influenze dirette. Geness e Bjork, manco a dirlo!

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati