Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

“Esiste il piacere ed esiste la beatitudine. Abbandona il primo per possedere la seconda.” (Gautama il Buddha)

Beatitude è la tua natura più profonda. È qualcosa che non inventi ma che scopri. È un ritorno all'essenza, fuori dalle costrizioni mentali, dalla meccanicità umana. Nasce e cresce nel cuore, senza influenze esterne, senza intellettualismi, senza troppe parole. È presenza e perdono. È un rapido salto, una luce che si accende, la consapevolezza ritrovata del poter contare solo su se stessi e sulle proprie forze, il comprendere che dentro di sé si ha tutto per poter creare e dare la gioia. È in contatto con l'universo, è l'accettazione di tutto l'universo, della luce e del buio che è solo luce inaccessa, il ritorno al semplice dal complesso, qualcosa di puro e vero, il matrimonio consapevole con il mistero.

Beatitude è stato desiderato, ricevuto, visualizzato e plasmato. È come una scultura.

Beatitude contiene solo cinque brani perché ne voleva cinque.

La beatitudine non la puoi trovare all'esterno perché non è lì. La beatitudine è il punto più profondo del tuo essere. Il piacere lo devi mendicare dagli altri, e naturalmente diventi dipendente. La beatitudine ti rende il padrone. La beatitudine non è qualcosa che accade, è già presente.

Credits

Produced by Beatrice Antolini

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati