Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

MANIFESTO MUSCOLI IN MUSICA / SCELTA DEGLI UGUALI


Da Sade, Pasolini e l'orgasmo che inaugura il nulla – l'impossibilità di reiterare il gesto del carnefice. Nietzsche, Artaud ed Eliot – nella guerra ai modi non vi sono trincee ma ruoli – un passetto per finirla anche con i ruoli – caduto nei modi – Ivan Fedorovic che piglia in giro Aljoscia Karamazov, con la eco di Stirner e Joyce, Freud masturbatorio risponde al più pazzo tra i pazzi: san Paolo: MANIFESTA POTENZA BAMBINA – non con la reiterazione del gesto sodomita e del gesto cristiano, bensì abbandondando quei gesti e quelle gesta nel finale che di Deleuze e Artaud, augura la gioia e la potenza – Sii l'uomo delle tue infelicità, fai danzare l'anatomia umana –
Tolti di dosso – come una pelle – duemila e più danni di colpa, risentimento, vendetta, dovere, di male e di bene, di idee, cose in sé, bene in sé, ateismo, morale, ecc – in una parola – di speranza – si annuncia finalmente l'arrivo quel che Michelstaedter chiama “La via della salute”.

“Muscoli in musica / Scelta degli uguali” è la nostra possibilità di abbandonare le virtù cristiane, i fantasmi edipici, della schizofrenia, del capitalismo, della castrazione – Tolta la potestà e anche abbandonati i figli e la sovranità dello stato. L'Europa si farà, e un debito vi sarà soltanto riguardo alla gioia (il superamento di una resistenza) spazientita.
E prima dell'altissimo lamento invoca il cristo ritornante – una volta in più – per annunciare la fine del cristianesimo: “Mio padre ha tolto la potestà, e ora ogni uomo non ha più identità”
Una nuova umanità non può che scoprirsi. L'umanità che a tutte le genti appartiene, un'umanità gentile, religiosa poichè legata alla vita e non di religione perché legata alla morte ella appunto prega, non di risparmiarla, bensì di premiarla.

Dopo tutto aver su di sé condotto, dopo quanto per sé distrutto, l'umanità tornerà bambina, per creare nuovi valori.

Credits

Fedora Saura: Marko Miladinovic / Zeno Maspoli
Registrato da Stefano Cesca e Valter Marchesoni al MANATA Studio (Milano)
Mixato e masterizzato da Stefano Cesca al M8 Studio (Milano)
Prodotto da Giovanni Cantani, Fedora Saura e Wobbli nell'anno 168 d.N.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati