Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

Lo Zen e l’arte del rigetto è il primo disco dei Morso ed esce il 18 gennaio 2019 grazie a Dischi Bervisti e Cave Canem.

Viene registrato nell’estate del 2018 in parte in autonomia dal gruppo stesso, in parte presso il Dirty Sound Studio di Angiari (VR) da Federico Grella (già al lavoro con band come One Dimensional Man, Lucertulas e Hallelujah!) che si è occupato anche del mix e del mastering. L’album si sviluppa su undici tracce di matrice hardcore ma senza seguirne le orme più classiche. Ritmiche serrate e dissonanze ampliano lo sguardo verso elementi sperimentali, noise e funky. Questa componente eterogenea è percorsa a filo conduttore da linee vocali furenti e testi, rigorosamente in italiano, ispirati sia a tematiche politico/sociali che a specifiche realtà personali. Le influenze sono in partenza ciò che contraddistingue la quotidianità al di fuori della musica, il semplice mood della giornata o del periodo in cui componi i brani è fondamentale. Parlando di band influenti per questo disco, in un modo o nell’altro si possono citare: The Dillinger Escape Plan, Retox, God Mother, Oceansize, One Dimensional Man. L’idea per la copertina, ad opera di Omar Fusillo, è ispirata in parte ai lavori di Steve Cutts.

Credits

Registrato dai Morso e da Federico Grella 
 presso il Dirty Sound Studio

di Angiari (VR).

I Morso sono:

Davide: chitarra

Guido: voce

Matteo: batteria

Silvano: basso

Artwork di Omar Fusillo.

Dischi Bervisti: dischibervisti.com

Cave Canem: cavecanemdiy.wordpress.com

Morso: www.facebook.com/morsohc
info@morsoband.com

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati