Lucio Battisti entra nella Treccani

26/10/2017 10:50 di

In questo periodo si parla spesso di Lucio Battisti: circa un mese fa è uscita la raccolta “Masters” contenente 60 brani rimasterizzati, presto uscirà una compilation interpretata da vari artisti dedicata alle sue canzoni con Pasquale Panella e, come da qualche anno a questa parte, continuano i litigi e le polemiche intorno alla società 'Acqua Azzurra' e ai diritti delle sue canzoni. La verità è che forse di Battisti non si è mai smesso di parlare perché, come si legge in un articolo pubblicato ieri su Rockit, abbiamo ancora bisogno di lui. E fa piacere sapere che la Treccani, storica enciclopedia che da quasi 90 anni porta avanti il suo intento di diffusione della cultura, ha inserito Lucio Battisti nella sezione Italiani della Repubblica.


Lucio Battisti (foto dalla pagina della sua biografia sul sito Treccani)


Nella sezione online del Dizionario Biografico degli italiani si può trovare ora la pagina dedicata al cantante, a cura di Alessandro Bratus: la voce è lunga e dettagliata, e racconta l’infanzia dell’artista tra Poggio Bustone (dove nacque nel 1943), la piccola frazione di Vasche di Castel Sant’Angelo e Roma, gli anni della formazione quando iniziò a muovere i primi passi come chitarrista e gli scontri col padre che non lo voleva musicista. E ancora l’incontro con Roby Matano, leader dei Campioni, con i quali debuttò nel novembre del 1963, il trasferimento a Milano e gli anni della Ricordi, durante i quali incontrò Mogol nel 1965.

E poi, ovviamente, la sua lunga carriera musicale, dai primi due singoli “Dolce di giorno / Per una lira” (1966) fino all’ultimo “Hegel”, attraverso la fondazione dell’etichetta Numero Uno, il matrimonio con Grazia Letizia Veronese e la fine del sodalizio con Mogol. La conclusione dell’autore, largamente condivisibile, è che “A ragione si può sostenere che l’influenza di Lucio Battisti sulla popular music italiana, e più in generale sulla cultura del Paese, è ancora viva a tutti i livelli, grazie a intuizioni che precorrevano i tempi e sono rimaste a indicare uno standard qualitativo poi raramente eguagliato”.

 

(via)

Tag: curiosità cultura

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    I Kasabian hanno pensato di rimandare una data del tour per il Derby della Lanterna