Secondary ticketing: Antitrust emette multa da 1.7 milioni ai danni di Ticketone e altre aziende

13/04/2017 14:18 di

Sono ormai molti mesi che si parla del problema del secondary ticketing, e delle proposte, informazioni e misure per contrastarlo che sono emerse. 
Facciamo comunque un rapido riassunto per chi arriva solo ora: stiamo parlando di quella pratica, diffusa tra i servizi di ticketing, che prevede che all'apertura delle prevendite una grande parte dei biglietti venga dirottata subito verso il circuito secondario delle rivendite, ovviamente ad un prezzo molto maggiorato.

Insomma, dal famoso concerto dei Coldplay (ma in realtà da molto prima) si è cominciato a far caso a quel fenomeno per cui pochi minuti dopo l'apertura delle prevendite i biglietti si trovavano solo su siti alternativi al triplo del prezzo. Molto spesso, questi siti sono di proprietà degli stessi servizi di ticketing, che riescono così ad avere un margine di guadagno molto maggiore.

Oggi l'Antitrust ha chiuso l'istruttoria con l'emissione di una multa di 1.7 milioni di euro distribuiti tra Ticketone, Seatwave, Viagogo, Ticketbis e Mywayticket. La parte più salata di questa sanzione, però, è rivolta proprio a Ticketone, società che ha di fatto l'esclusiva su molti concerti e che dovrà pagare 1 milione di euro, a causa delle "concrete procedure adottate da Ticketone per la vendita dei biglietti tramite i canali da esso gestiti. Da questo punto di vista è risultato, infatti, che Ticketone - malgrado fosse tenuto contrattualmente ad predisporre misure antibagarinaggio - non ha adottato efficaci misure dirette a contrastare l'acquisto di biglietti attraverso procedure automatizzate, né ha previsto regole, procedure e vincoli diretti a limitare gli acquisti plurimi di biglietti, né ha effettuato controlli ex post diretti ad annullare tali acquisti plurimi".

 

(via)

Tag: legge secondary ticketing

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    Pannello