Vecchi vinili trasformati in casse acustiche

07/06/2017 10:36 di

Il ritorno del vinile è uno degli aspetti più interessanti che ha colpito il mercato discografico negli ultimi anni. Certo, può non essere il formato migliore per ascoltare una canzone e ci sono studi che sostengo che chi compra dischi oggi poi non li ascolta davvero, ma è chiaro che il vinile ha risposto al bisogno di associare la propria passione ad un oggetto che si può tenere in mano e collezionare in casa.

La start-up di Philadelphia UncommonGoods ha deciso cogliere questo bisogno trasformando il vinile stesso in un prodotto di design capace di trasmettere ugualmente musica. Dave Bolotsky e i suoi soci hanno trovato un sistema per recuperare tutti i vecchi vinili non più utilizzati e trasformarli in altoparlanti bluetooth. Modellando il vinile, Bolotsky è riuscito ad ottenere un cono simile a quello dei vecchi grammofoni al cui interno ha poi inserito un tradizionale speaker audio. Il tutto viene montato su un elegante supporto in legno, mentre il potenziometro per il volume è posizionato direttamente sull’etichetta del disco.

C’è la possibilità di scegliere il genere che si preferisce, a partire dal rock anni ’60 fino al jazz o all’opera, oppure far confezionare un’etichetta apposta. Se poi volete che l'altoparlante venga costruito con il vostro disco preferito in assoluto, potete indicare il titolo e lo staff di UncommonGoods ne recupererà una copia e lo modellerà apposta per voi. Per dimostrare il suo amore per il formato in questione, Bolotsky ha dichiarato che tutti i vinili necessari sono presi da partite di dischi destinate al macero e che anche le copertine vengono poi riutilizzate per creare cartoline, quaderni o altri oggetti riciclati.

Finanziata con una campagna crowdfunding, ora la UncommonGoods è pronta per entrare in produzione. Il prezzo si aggira intorno ai 180 dollari, le spedizioni sono previste a partire dal prossimo settembre.

Tag: vinili

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    A Milano la mostra su Frida Kahlo con le musiche di Brunori SAS