Non è un sostantivo irregolare della lingua latina e neanche una fumeria araba. I Saesciant amano definirsi un quartetto di musica ricreativa. Nati trio di incommensurabili aspettative e potenzialità nel 2002 ora sono un quartetto seriamente intenzionato. All'inizio del 2008 i Saesciant, con la nuova formazione a quattro, entrano in sala prove. Ricomincia l'attività dal vivo nei locali della loro Città, in giro per l'Italia, e si aggiudicano anche il premio per la miglior performance live al festival "Vudstok in Sabina 2008". I Saesciant intensificano l'attività live calcando le scene dei più importanti palchi della Capitale: concerti dove la tensione scenica è sempre molto alta, dove la metà del tempo la si passa ad ammirare la strana figura del front-man che, scapigliato e con aria quasi imbarazzata, tracanna per tutto il tempo latte bianco dalla bottiglia; concerti in cui il pubblico, per la gran parte formato da fedelissimi, interagisce con il gruppo, sale per baciarli e si emoziona nel rito immancabile degli accendini accesi. Due ore di ottima musica senza spegnere mai il cervello, di risate, di cover originalissime e di rapporto umano vero e proprio, nonostante il gruppo non sembri rendersi conto di quanta magia riesce a creare. Con rinnovato entusiasmo per la condizione raggiunta dopo un faticoso "viaggio" di molti anni, i tempi sono maturi per fissare su disco il loro punto di arrivo. Entrano in studio a più riprese per registrare brani inediti ed altri, opportunamente riarrangiati, che appartengono al loro "storico" repertorio. Breve cronistoria del passato: 2003 – Pubblicano con Niski Studio il singolo Meridionale che passa in alcune radio locali; 2003 – Vincono Rock Targato Italia; 2005 – Pubblicano con Interbeat il singolo Shaolin che passa in più di 100 radio italiane; 2006 – Vincono Monterocktondo 2007 – Vincono con Shaolin il concorso "Boy-band" 2008 - Vincono il premio come miglior performance live al festival "Vustok in Sabina" I Saesciant sono: Marco Pofi : Voce e chitarra Umberto Cutillo : Basso e voce Carlo Zambon: Chitarra tastiere e kazoo Gabriele Morcavallo: Batteria