Leggi la recensione Video in questo album (3)

Descrizione a cura della band

"Ci siamo chiusi una settimana in una casa in mezzo ai monti, nella calma e nel silenzio più totali. Solo vino rosso, qualche capra e tante note audio sul telefono. Siamo partiti dalle sonorità del nostro ep, quindi dalla chitarra e dal violino, per poi lasciarci prendere dall’ispirazione di quei giorni. Ci siamo fatti trasportare dalle buone vibrazioni che uscivano fuori senza darci coordinate troppo precise. È così che è nato “There are 3 las in Shalalalas”. Una volta in studio è venuto naturale chiamare i nostri amici ad arricchire gli arrangiamenti dei pezzi."

There are 3 las in Shalalalas è il nuovo album de The Shalalalas che uscirà il 10 Aprile 2015 su etichetta “Bassa Fedeltà” .
Atmosfere sognanti ed un inizio di primavera importante per questo duo romano che si esibirà sui palchi Adidas, Ray-Ban ed H&M del Primavera Sound Festival di Barcellona.

Tante le collaborazioni presenti in questo album, fra cui : Boxerin Club, Ludovico Lamarra (Il Muro Del Canto) , Federico Camici ( Jolki Palki – ex Honeybird And The Birdies) , Lorenzo Autorino ( Departure Ave.), Paolo Testa ( I Quartieri – Lapingra), Pasquale Remia (Lapingra) Adriano Bartoccini ( Electric Superfuzz – Dianetica) , Alessio Lucchesi ( Electric Superfuzz), Tommaso Venanzi (Marcello e il mio amico Tommaso).
Il mastering è stato affidato al Metropolis Studios di Londra.

Il 10 Aprile sarà anche la prima data live del tour europeo della band .
Partiranno da casa e, precisamente, dal Monk di Roma per arrivare a toccare palchi in città importanti quali Parigi e Bucarest.

Credits

The Shalalalas are:
Sara Cecchetto
Alex “Boss” Hare

Recorded and mixed by Fabio “Il Turista” Grande at Helikonia in Rome
(cello and djembe were recorded at 24 GRADI)
Produced by Fabio “Il Turista” Grande
Mastered by Andy “Hippy” Baldwin at Metropolis Studios in London
Artwork by Fabio Meschini Clockwork Pictures
Photo by Silvia Cerri

Special Guests:
Lorenzo Autorino played clarinet on “Me and Terry” and “8/11”
Adriano Bartoccini played djembe on "Just for Fun" and “Changing”, drop drum on “Wonder”
Federico “JolkiPalki” Camici played acoustic bass and ukubass on “Dust”, “Changin”, “Wonder” and “Sonic Love”
Matteo Domenichelli played percussions and shouted backing vocals
on “Wonder”
Fabio Grande shouted backing vocals on “Wonder”
Matteo Iacobis played ukulele and shouted backing vocals on “Wonder”
Edoardo Impedovo played trumpet on “Wonder”
Ludovico Lamarra played bass on “Game”
Alessio Lucchesi played electric guitar on “Game”
Pasquale Remia played cuìca on “Wonder”
Paolo Testa played bass and synths on “Just for Fun”, electric guitar and omnichord on “Car Alarms”
Tommaso Venanzi played cello on “Capel” and “8/11”

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi
  • faber1984 01/04/2015 ore 15:41 @faber1984

    Capel, my old friend
    Capel, do it again
    Put on an accent for any country slang!!!!!!

  • joevictorband 01/04/2015 ore 17:36 @joevictorband

    yessssss love

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati