Andrea Nardinocchi nasce nel 1986 a Bologna. Durante l'adolescenza sviluppa contemporaneamente le sue due passioni, la musica e il freestyle basket, sport in cui si distingue vincendo diverse competizioni. Quando decide di abbandonare il mio mondo dello sport in favore di quello della musica, è completamente autodidatta (nonostante abbia frequentato il primo anno del corso di musica jazz presso il Conservatorio di Bologna): suona il piano, ma soprattutto impara a manipolare il suono tramite loop station, vocoder, campionatori e perfeziona la pratica del beatboxing. I video su Youtube che lo vedono impegnato in mash-up e brani originali colpiscono l'attenzione di Dargen D'amico, che pubblica sotto la sua etichetta Giada Mesi il singolo "Un posto per me". Il videoclip, in cui appare lo stesso Dargen, girato sui Navigli a Milano, è un grandissimo successo ancor prima che Nardinocchi si sia esibito dal vivo o abbia pubblicato un album.
Tra il 2010 e il 2011 appare nei due EP "Le valigie per restare" e "Bagagli a mano" di Mecna, suo amico di infanzia e viene scelto da Vevo.com per il suo debutto sul mercato italiano con il primo live disponibile in streaming sul sito.

Attualmente è in lavorazione il primo album, che uscirà per la EMI subito dopo la sua apparizione al festival di Sanremo 2013, per cui è stato selezionato nella categoria Giovani.