esploratore di ottimo umore

FILOQ, producer, dj ed esploratore sonoro, perennemente in viaggio dal porto di Genova al mondo, sviluppando la propria ricerca sonora tra la global beats, il jazz e la musica elettronica, mettendo a sistema musica tradizionale presa da ogni parte del mondo e beat digitali in un taglia e cuci vorticoso; dubmaster dell'Istituto Italiano di Cumbia (producer di Malagiunta e Sonora Maddalena), mente sonora del progetto Magellano con cui sonorizza Walk the line la grande opera di street art lungo la strada sopraelevata di Genova, produttore artistico per realtà come Almamegretta, Escobar, Mudimbi, Mimosa , Luvanor FC e molti altri, talent scout, remixer e sound designer per immagini, installazioni e brands. Lo scorso anno è uscito JazzCrash, per la sua label 100000BPM, un album figlio dei samples, fatto tagliando e manipolando vecchi e nuovi suoni, batterie, fiati, voci, fruscii, creato campionando i musicisti che sono passati attraverso le ultime edizioni del Torino Jazz Festival dentro lo studio mobile allestito da Pisti e chiamato Fringe in The Box. Dopo più di un anno di tour tra live e djset, dopo aver condiviso il palco con artisti come Clap! Clap!, Snarky Puppies, Lorenzo BITW, Com Truise, Godblesscomputer e Populous, il disco è uscito anche nella sua versione remix, FILOQ sarà presto fuori con un ep sulla label DoubleU e diverse nuove collaborazioni, ma nel mentre ha presentato in anteprima al festival Zones Portuaires Genova un primo frammento del suo nuovo album che ha come tema i canti dei marinai del mondo.