I Campos nascono a Pisa, Italia, nel 2011 dalla collaborazione tra Simone Bettin e Davide Barbafiera, nell' interesse di unire chitarra acustica, basso e percussioni elettroniche. Poco dopo le prime scarne produzioni, Simone decide di trasferirsi a Berlino, in cerca di un ambiente musicale diverso mentre Davide decide di rimanere a Pisa.
Campos diventa così un progetto a distanza.
A Berlino si unisce al gruppo Dhari Vij, bassista australiana con un passato da contrabbassista classica, (che con uno stile lineare preciso sostiene ed arricchisce le sonorità della band).
Le prime canzoni prendono forma e vengono suonate del vivo nei club e bar della capitale tedesca.


Tra il 2015 e il 2016 i Campos registrano autonomamente il primo disco Viva. Il Master viene affidato al produttore e Dj berlinese Jan Driver.
Il risultato è una fusione di acustica ed elettronica dove loop costanti ed ipnotici si alternano a ritmi più instabili e bizzarri, il tutto mescolato ed arricchito da arpeggi di chitarra, da una voce profonda e da morbidi giri di basso. Prendendo come punto di partenza il genere pop, lo stile dei Campos si snoda attraverso il folk, il blues e l’elettronica offrendo una musica onirica e suadente, a volte melodica e piacevole a volte stridente e malinconica. Un filo conduttore attraversa tutto l'album, dove le canzoni si fondono e scorrono l'una nell'altra.