Descrizione a cura della band

Fin dove può spingersi l'odio? Questa è stata una delle questioni di partenza da cui abbiamo sviluppato questo nostro secondo album. L'odio contro chiunque, contro il destino, contro i più deboli, contro il futuro, perfino contro se stessi e la propria umana condizione. Separazioni spesso definitive, eventi tragici che solo la vita reale è in grado di metterci davanti, ma anche piccoli momenti che non si riesce a mettere a fuoco. E ricordi, e cose che vorresti con te per sempre, per l'eternità. Tutto questo marasma ha come sfondo delle sonorità talora morbide, talora squadrate ed incisive, con finali di canzoni che spesso ribaltano tutto.

Credits

Clear Decadence:
Ido (voce, tastiere, chitarre, cori)
Francesco Troiano (chitarre)
Giuseppe Lamola (basso)
Emanuele Varegliano (batteria)

Prodotto e arrangiato dai Clear Decadence.
Testi dei Clear Decadence. Musiche dei Clear Decadence (con la collaborazione di L.Ciccone per le tracce 3, 5, 6 e 7).
Registrato nei Silens Rerum Mutatio Studios di Laterza (Ta) fino all'Agosto 2011.

Si ringrazia: Luigi Ciccone e Vitantonio Fosco.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati