Leggi la recensione Video in questo album (2)

Descrizione

E' un venerdì 13 luglio dell'anno 2012. I Les Brucalifs, band nordestina dedita ad un acidulo brit-rock anglofono, devono suonare in uno dei tanti club della provincia italiana. Ma una febbre improvvisa che colpisce il batterista e il chitarrista e risparmia Andrea Zucaro, voce e chitarra del gruppo, lascia quest'ultimo a pensare ad un nuovo progetto musicale, questa volta in solitario. Un progetto rock, che mantenga l'amore per il brit ma lo converta alla lingua italiana. Il tutto con un nome che sembri quello di una band vera e propria. Nascono così La Febbre del Venerdì 13 e un magnetico disco d'esordio dal titolo omonimo.

Un debutto che per Andrea ha anche il significato di un punto di arrivo, ma con l'esigenza di ripartire per trasformare il weekend dopo quel venerdì maledetto in un sogno, in un'avventura che vada al di là della cabala avversa del 13. Nasce così un disco da viaggio, un album da ascoltare in macchina mentre la strada scorre e la notte avvolge lasciando solo i neon dei distributori come comete-guida. Dieci canzoni all'insegna di tre generazioni di rock d'oltremanica che si incontrano e mescolano in una visione della musica con l'autoradio a palla. Il suono per coprire con il volume le mille domande sul passato, sul presente e sul futuro che si affacciano nella testa per poi scomparire e tornare di nuovo nell'urgenza di chi scrive, suona e canta.

Credits

La Febbre del Venerdi 13 è un progetto di Andrea Zucaro. Testi e musiche a cura di
Andrea Zucaro; voce, cori, chitarre ritmiche di Andrea Zucaro. Percussioni a cura di
Alessio Ghezzi. Basso elettrico suonato da Luca Castellaro [eccetto in 'Veterano' da
Matt Bordin] - Guitar riffs & solos a cura di Alessandro Zotta, Luca Castellaro, Matt
Bordin. Contrabbasso in 'Il Rosso' a cura di Riccardo Sartorel - Synth a cura di Luca
Ventimiglia - Hammond in 'Messico' e in 'Veterano' a cura di Matt Bordin. Violoncello in
'L.S.D.C.' suonato da Francesca Rismondo - Violino in 'Sfidi Mai' e 'L.S.D.C.' suonato da
Stefano De Marzi - fiati in 'L.S.D.C.' di Nicolò Milanese. Produzione artistica a cura di
Matt Bordin - incisione e mix c/o Outside Inside Studio (Montebelluna)- Mastering a
cura di Carl Saff Studio (Chicago).

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati