Cantautonomo

Di nome fa Gianluca, nasce nel Novembre del '76 a Voghera, trascorre l'infanzia traslocando spesso nei dintorni della città, poi si emancipa dentro un garage che ribattezza 'moncolocale rosso' facendo il trasportatore e l'accordatore di pianoforti nella ditta di famiglia (Massaroni Pianoforti, appunto). Inizia ufficialmente la sua attività artistica nel 2006 partecipando - e vincendo il premio della critica per il miglior testo - al Musicultura Festival.

Successivamente, dopo aver figurato con un brano inedito dal titolo "Canzone d'autore" alla compilation di tracce B-Side scelte da Alessio Bertallot, firma con la Sony Ed. dove per brevità verrà chiamato... Autore. Fantastico, il destino pare sorridergli a denti sgranati, come la più classica delle emoticon. Ma non succede nulla: nel 2010 il contratto viene rescisso causa "mancati interpreti per cantare le sue canzoni" e si chiude il percorso concordato dalle parti. Succede spesso così, e non solo in Italia. Vietato disperarsi.

Lui sceglie di archiviare subito questa storia e adotta il nome d'arte Massaroni Pianoforti. Nel 2011 partecipa in solitaria - da qui in poi amerà definirsi "cantautonomo" - al concorso Martelive: supera alla grande la selezione regionale in Lombardia. In quel periodo si esibisce spesso e volentieri a Spazio Musica, storico locale pavese, e lì gli riesce di aprire i concerti di band e cantautori: OfflagaDiscoPax, Andrea Chimenti, Roberto Dellera, Umberto Maria Giardini, e l'anno scorso fa da supporter anche ai Marta Sui Tubi. Si conoscono, entrano subito in empatia. Ora il cantante del gruppo, Giovanni Gulino, è il suo produttore discografico.

Nel 2013 è tra i primi artisti a tentare la scommessa crowdfunding sul portale musicraiser.it. La raccolta di fondi realizzata gli offre l'opportunità di registrare il suo secondo disco - stavolta col nome d'arte Massaroni Pianoforti - con il supporto di Cesare Malfatti (La Crus) e Maurizio D'Aniello. Si intitola "Non date il salame ai corvi".