Mudimbi biografia

San Benedetto Del Tronto (AP), Marche

mix esplosivo di trap, grime, dubstep, rap & dancehalll

Iniziamo col fatto che Mudimbi si chiama realmente così, Michel Mudimbi. Di origini italo-congolesi, nato e cresciuto a San Benedetto Del Tronto inizia con il rap attorno al 2000 e, per sua stessa ammissione, impiega “circa 6 anni prima di riuscire a scrivere una rima decente”.Nel 2013 pubblica la traccia e il video di “Supercalifrigida”, che immediatamente spopola su trapmusic.net e da lì arriva fino a Radio Deejay, la quale chiede a Mudimbi di realizzare un jingle per il programma condotto da Albertino, Asganaway, proprio sulla base di “Supercalifrigida”. Michel, che a quei tempi lavorava come meccanico, decide di dimettersi e dedicarsi, finalmente, a tutti gli effetti, alla musica.

Nel 2014 debutta col suo primo Ep intitolato M, caratterizzato dalla presenza di diversi generi musicali, ed un nuovo videoclip per il primo singolo estratto “Balb & Tando”. Mudimbi non solo è autore di tutti i suoi testi, ma è anche il creatore di un immaginario fantasioso e supercolorato a cui da vita curando personalmente tutti i suoi videoclip: uno dei migliori è senz’altro “Pistolero” prodotta da Elisa Bee. Il 23 marzo 2001 pubblica il suo album d’esordio Michel lanciato da un importante operazione mediatica che ha visto i muri delle principali città italiane tappezzati dalle foto che rappresentavano lo stesso Mudimbi all’età di sette mesi. Nel 2017 uscirà il suo primo album ufficiale. L’album si presenta in un formato molto particolare accompagnato dalle illustrazione di Maicol&Mirco, noto fumettista concittadino del rapper. Il 9 febbraio 2018 la Warner ristampe Michel in una nuova versione arricchita da due singoli e supportata da un gioco da tavolo ideato da Mudimbi stesso.

Nel dicembre 2017 passerà le selezione di Sarà Sanremo grazie alla canzone “Il mago” con il quale arriverà terzo nella sezione “nuove proposte” e vincendo il Premio Assomusica per la miglior performance.