Modena City Ramblers Fuori Campo 1999 - Rock, Folk, Etnico

Fuori Campo precedente precedente

Dispiace tantissimo non poter assegnare a Fuori campo il titolo di "primascelta" negli ascolti di Rockit, viste il legame affettivo nei confronti dei Modena City Ramblers. Dispiace soprattutto per quello che la band rappresenta, sia a livello musicale che di attitudine nei confronti del music-biz. Eppure questo quarto album (se escludiamo il live Raccolti) non è un passo falso, ma certo non tocca le vette di Terra e libertà, un disco in cui i Modena hanno saputo reinventarsi per alcuni versi, senza comunque perdere d'occhio le sonorità degli esordi.

L'ultimo lavoro, pur se definito nei minimi dettagli a livello di produzione dei suoni, non 'taglia', non 'punge', non 'provoca', soprattutto a livello di liriche; se considerate che in fondo sono questi i principali obiettivi del gruppo, un buco nell'acqua è già stato fatto. Ma i 14 episodi, se presi singolarmente, non sfigurano nel repertorio della band; il problema nasce quando il vostro lettore li leggerà (inevitabilmente) come tracce di un unico album.

Tutti i brani, ribadisco, sono marchiati col DNA dei Modena, ma molti non convincono: Il matto, Il vagabondo stanco¸ Movimento, La rumba e Lo straniero pazzo stentano ad entrare negli ascolti preferiti, pur se gli ingredienti 'sonori' rimangono i soliti. In questo disco, più di ogni altro, convivono troppe anime musicali che la formazione emiliana non è riuscita a tenere sotto il 'livello di guardia', facendo così emergere una disomogeneità di fondo.

Certo non mancano i momenti di 'classe': Etnica danza e Celtica patchanka sono le canzoni del ritmo per eccellenza, mentre Natale a San Cristobal, Suad e L'uomo delle pianure rientrano nella categoria delle 'ballate migliori'.

Gli altri episodi non nominati, a cominciare dalla title-track, navigano nelle stesse solite acque di un mare forse troppo in tempesta. In attesa che torni il sereno, andate a ripescare i vecchi album, ma almeno un ascolto non negatelo a questo Fuori campo, soprattutto se i Modena City Ramblers vi sono sempre piaciuti.

---
La recensione Fuori Campo di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2000-01-14 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia