Cantautore

Kama è il nome d'arte che stava appresso ad un cappellino verde. Nato il 9 febbraio 1976.

Ha studiato percussioni al Conservatorio di Milano col maestro Franco Campioni.

Polistrumentista, per oltre otto anni è autore, compositore e batterista degli Scigad, band milanese, con la quale ho suonato in tutta Italia anche a fianco di Carmen Consoli, Afterhours, Bluvertigo e come supporter di BB King al Palavobis di Milano. Conclusa l’esperienza con gli Scigad ha collaborato alla registrazione del disco e al tour di Fabrizio Coppola iniziando poi il progetto solista.

L’EP autoprodotto “Uno Specchio un Lavandino” ottiene ottime recensioni della critica fino ad apparire tra i vincitori del MEI Fest a Faenza nel 2003.

Nel 2005 ha firmato per Eclectic Circus pubblicando il singolo "Ostello comunale" e poi l'album “Ho detto a tua mamma che fumi”. Con questo disco Kama ottiene un successo inaspettato (oltre 5000 download e 2000 copie vendute). Partecipa come ospite a numerose trasmissioni televisive (con Paola Maugeri a Brand New, ad Extra con Illario ad All Music, con Bugo a Larsen in Rai) e inizia un tour in giro per l'Italia per oltre 100 date tra il 2006 e il 2007 anche come artista di apertura di tutti i concerti del tour “C'è gente che deve dormire” dei Marta sui Tubi.



Del disco pubblica tre singoli promossi con altrettanti videoclip in alta rotazione su Mtv e All Music:

- Ostello Comunale (http://www.youtube.com/watch?v=G4YS9CqQjAw)

- Icaro (http://www.youtube.com/watch?v=G4YS9CqQjAw)

- Sapore Sapido (http://www.youtube.com/watch?v=GnPrnDqxFiM)



Sempre nel 2007 registra insieme a Bugo "L'abbigliamento di un fuochista" per un tributo allegato alla rivista Mucchio Selvaggio.

Nel 2008 firma un contratto per Sony Bmg pubblicando due singoli "Stupide Creature" e "Dimmelo" selezionato per le finali nazionali di Sanremo 59.

Dopo l'esperienza Sony si è preso “qualche” anno sabbatico per dedicarsi alla famiglia e alla carriere professionale.

Nel 2016 esce il nuovo disco dal titolo “Un Signore Anch’io”. Registrato presso gli studi Edac da Davide Lasala navigando tra microfoni vintage, registratori a bobine, echi a nastro e tanta passione.

Il disco è prodotto, arrangiato e in buona parte suonato dall'autore stesso. Testi ironici, melodie accattivanti pop-rock, una timbro vocale inconfondibile, i temi affrontati sono personalissimi eppure riescono a parlare di tutti e a tutti. Kama è un vero e proprio storyteller dei nostri giorni che riesce ad unire poesia, ironia a musiche immediate ed orecchiabili, che coinvolgono e catturano l’attenzione del pubblico.