Umberto Maria Giardini nasce nelle Marche nel 1968.

Nel 1988 partecipa con la sua prima band ale finali di Arezzo Wave. Undici anni più tardi esordisce discograficamente con lo pseudonimo Moltheni con l'etichetta catanese Cyclope Records di Francesco Virlinzi, con cui pubblicherà nel 2001 l'album "Fiducia nel nulla migliore" prodotto da Jefferson Holt (R.E.M.).
Nel 2000 partecipa alle serate finali del Festival della canzone italiana di Sanremo. A partire dal 2005 si lega all'etichetta indipendente La Tempesta Dischi con cui pubblica tre album, un EP e una raccolta finale del progetto.

Nel 2010 esordisce a suo nome con l'album "La dieta dell'imperatrice", seguita l'anno successivo dal'EP "Ognuno di noi è un po' anticristo", che segna un'ulteriore evoluzione musicale: sonorità più ritmate, alternate a lunghe code strumentali.

Il 3 febbraio 2015 esce “Protestantesima”, disco che riporta Umberto Maria Giardini ad un cantautorato rock, visionario e psichedelico.

A febbraio 2017, è in uscita il nuovo disco “Futuro Proximo”.