Dall’anno 2000 Kabikoff (non più Museo Kabikoff perchè di fatto anche allora lo chiamavano tutti soltanto Kabikoff) pensa un’idea di crossover che è impressa nei due precedenti lavori (Museo Kabikoff del 2004 e Brilliant Cagnara del 2007) e che si è trasformata negli anni in una sorta di hardcore-psycoprog di cui è pervaso il prossimo rutilante disco “Pietraia”. L’unico superstite...

news

#15domande