10/07/2013

Francesco Sportelli è bravo. Ha buon gusto, eleganza, stile. E' preparato e discretamente ispirato. Sa mettere in fila le parole con ottima abilità cantautorale, vestendole di dolcezza melodica e movimentandole con la sua attitudine teatrale ed ironica. Atmosfere soffici e romantiche, colorate di chiaroscuro malinconici e sfumature emotive. Canzoni d'autore  col piglio pop, sommerse in eleganti arrangiamenti acustici e rintocchi strumentali piccoli piccoli. Francesco Sportelli canta anche molto bene, dosando senza spocchia intensità vocale e sussurri. Un disco di musica leggera italiana, di stampo classico, con qualche tentativo di variazione sul tema. Tutto difficilmente criticabile, tutto mediamente molto gradevole, tutto estremamente curato. Ciò che manca è un tratto distintivo, perchè l'anonimato è davvero dietro l'angolo ed il rischio di sciogliersi nell'oblio è altissimo. Nonostante ciò, c'è del buono in questo lavoro. Non basta per emergere, ma del buono c'è. 

Commenti (1)

  • francescosportelli 18/07/2013 ore 19:32 @francescosportelli

    Ringrazio vivamente il sig. Carfiocco e tutta la redazione di Rockit per l'attenzione mostrata verso il mio progetto musicale

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati