Un mix stupefacente di atmosfere notturne e di melodie dolcissime, rhythm and blues e soul pop.

Dopo aver studiato canto lirico e composizione Erio scrive alcuni brani che solo su consiglio della madre decide di condividere con qualche casa discografica. Tra queste c’è La Tempesta che si innamora subito della sua voce e della sua scrittura. Tutti gli addetti ai lavori interpellati colgono subito la forza di Erio che passa velocemente davanti a microfoni di ambiti produttori musicali fino alle cuffie di A&R d’oltre oceano. Erio e La Tempesta decidono di prendere in mano le redini del discorso e di incidere subito le sue meravigliose canzoni col fidato Paolo Baldini, già al mixer con Mellow Mood, Tre Allegri Ragazzi Morti e The Sleeping Tree. Sono proprio i migliori musicisti di queste band che registrano le musiche delle canzoni di Erio sotto l’attenta direzione di Baldini: le tracce fioriscono e diventano più belle di quanto sembrasse possibile. Un mix inaspettato di atmosfere notturne e di melodie dolcissime, rhythm and blues e soul pop. È il momento della voce di Erio, che è anche il vero motivo per cui vale davvero la pena ascoltare le sue canzoni: sublime, inarrivabile. Provare per credere, non è facile raccontare quell’eccitazione. Il risultato è un mix imprevedibile di emozioni che oscillano tra Björk e Tracy Chapman, Bon Iver ed Elisa, Sigur Rós e chissà cos’altro. Queste che potete sentire sono solo due canzoni e sono pubblicate come fossero un 45 giri: We’ve Been Running è il lato A, il singolo, mentre Oval in Your Trunk è il lato B, poiché più riflessiva e ipnotica. La sessione di registrazioni ha tuttavia dato luce ad un album intero che verrà pubblicato dopo l’estate 2015. Nel frattempo Erio sta preparando quello che sarà il suo spettacolo dal vivo. La copertina è frutto dell’incontro tra la grafica di Alessandro Baronciani (che ha disegnato il logo Erio “fiocco di neve”) e una foto di Elena Morelli, specializzata in paesaggi, sentieri, natura e stelle. In questo caso: alberi infiniti. Le foto ritratto di Erio sono portano la firma di Sterven Jonger, così come il videoclip di We’ve Been Running. Non ci rimane molto da aggiungere, se non buon ascolto!