Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

E’ il nostro primo disco.
Vi racconta chi siamo, e lo racconta un po’ anche a noi. Ci specchia e ci accompagna con brani diversi tra loro per vari motivi. Non cantiamo solo l’amore, ma ci piace amare. D’istinto è un viaggio, un racconto, un insieme di grida. Corre veloce, quasi senza prendere fiato, rallenta sotto la pioggia e alla fine si ferma.

Credits

Voce: Riccardo Frigo.
Banjo, mandolino, bouzouki, cori: Stefano Rizzato.
Flauto traverso, cori: Giacomo Maculan.
Chitarra: Luca Menegozzo.
Basso, cori: Roberto Faresin.
Batteria: Simone Buttarello.
Musiche e testi di Stefano Rizzato. Testi di Profeta e Narcolessia di Roberto Faresin.
Arrangiamenti di Opificio del Dubbio.

Uilleann pipes e tin whistles in Narcolessia: Alberto Bortolan.

Registrato e mixato da Giovanni Schiesaro e Opificio del Dubbio.
Artwork di Andrea Dalla Barba.

L'album è acquistabile su iTunes e Amazon, ascoltabile anche su Spotify e Deezer.

Seguici su facebook:
https://www.facebook.com/opificiodeldubbio

Tutti i diritti sono riservati a Opificio del Dubbio. ODD/001
“D’istinto” è un album completamente autoprodotto. “D’istinto” è uscito nel Dicembre 2014.

Quest’Opera è stata rilasciata con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia, BY-NC-ND 3.0 IT. Per leggere una copia della licenza visita il sito web http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/
o spedisci una lettera a Creative Commons, PO Box 1866, Mountain View, CA 94042, USA.
(per Opera s’intende testi, musiche e canzoni nel loro complesso)

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati