Descrizione

COMUNICATO STAMPA

PIER MAZZOLENI
La Tua Strada
(Odd Times Records/Egea – novembre 2011)
Testi e musiche di Pier Mazzoleni
SINGOLO CONSIGLIATO PER LE RADIO: LA TUA STRADA (TRACCIA N.4)

Terzo album per il polistrumentista e compositore bergamasco Pier Mazzoleni, dopo il disco pop jazz L’Isola, canzoni d’autore del 2007, e La tua vera identità del 2009, album di stampo cantautorale. E in questa stessa veste di cantautore si presenta anche per il nuovo disco La Tua Strada, completamente scritto, arrangiato e prodotto da Pier Mazzoleni. Un lavoro quindi molto personale, in cui Pier Mazzoleni si mette in gioco completamente, come autore e uomo, miscelando la sua storia alle composizioni, raccontate con pochi ed essenziali elementi, attraverso l’emozione dell’appassionato rapporto col pubblico a cui si rivolge. La Tua Strada è una carrellata di storie e sensazioni che si rincorrono, un disco che profuma di grandi spazi, di orizzonti e ironie metropolitane: evidente il rapporto tra l’uomo e il mare in Anime di Sale e ne Il Tuo Respiro; il vecchio che, dondolando, ricorda una storia d’amore ne La Casa dei Giovani Amanti; l'apertura positiva della ballata Cura e Vicinanza. Ogni elemento viene trattato con meticolosa cura. Pier da vero “chansonnier” è interprete attento e sensibile al suo tempo, mettendo a nudo il suo mondo a volte incantato a volte ironico: la vita e l’amore si rincorrono in Io Credo, la metafora della vita e delle scelte da compiere di La Tua Strada, la Lettera A Lei per esprimere con parole semplici e vere l'amore a una donna. Le sue musiche sono intrise e grondanti di jazz, di America, di ricordi e passioni, di storie comuni, di percorsi swing contaminati dal blues e di ritmi latini, come nella storia d’amore di Un Altro Abbraccio, traccia numero uno, che da canzone sobria si trasforma in una latin bossa molto ritmica, traspirando gioia dalle note e dalla improvvisazione finale del pianoforte di Pier. Nei Deserti Fioriti è una intensa ballad in cui un anziano riflette sul suo passato e sul futuro dei giovani. E poi la favola raffinata, d’amore sensibile e romantico, di Nel Tempo in cui un Lui bambino giura amore a una Lei prima bambina, poi donna. Il mito di Icaro, come metafora dell’ambizione umana, diventa canzone del brano Il Sogno Di Cera. La struggente Dammi Un’Onda vive nell’equilibrio tra desiderio e ricordo, la passionale Tu Sei Ballerina esplora il sogno della leggerezza e della gioventù.
La Tua Strada è insomma un album vero, diretto, sinceramente concepito lavorato e realizzato da Pier Mazzoleni, che prende per mano l’ascoltatore, viaggiando insieme attraverso l’emozione, il ritmo e la metafora.

Credits

Pier Mazzoleni, voce (tutte) pianoforte (1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 10, 11, 13) fender rhodes (9)
fisarmonica (2, 4, 10) melodica diamonica (6, 11) sequenze di archi in sezione (1, 8)
sequenze di cori (7) sax baritono (3)
Alberto Sonzogni, hammond (2, 5, 9, 12)
Gianni Cardillo, violino (5, 7, 13)
Jacopo Ogliari, violino (4, 8)
Michele Gentilini, chitarre (1, 2, 3, 4, 5, 6, 8, 9, 11, 12)
Dario Flippi, basso normale e fretless (1, 2, 3, 4, 5, 6, 8, 9, 11, 12)
Matteo Milesi, batteria (1, 2, 3, 4, 6, 8, 9, 11, 12) percussioni (5)
Elizaveta Martirosyan, cantante lirica, guest in “Cura e vicinanza”

Produttore artistico(pre e post) ed esecutivo Pier Mazzoleni.
Aiuto coordinamento artistico Alberto Sonzogni.
Arrangiamenti Pier Mazzoleni.
Si ringraziano tutti i musicisti per il loro prezioso apporto in fase creativa.

Registrato e mixato al “Suonovivo” di Bergamo, da Dario Ravelli, tra Giugno e Settembre 2011.
Mastering eseguito al “Creative mastering” di Forlì, da Stefano Cappelli.
Progetto grafico Pier Mazzoleni.
Fotografie di “Giovanni Rabaglio photography” e Tiziana Furma.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati