Leggi la recensione Video in questo album (6)

Descrizione

Il disco, ideato come un concept album, esplora le contraddizioni della vita, che si incastra in una routine, uno schema di gesti ripetuti quasi a diventare ossessivo compulsivi, come a voler scacciare il pericolo di un attacco di panico, dovuto proprio all'incapacità di avere tutto sotto controllo. Il Panico è l'elemento che incombe su ogni momento di questa routine, non necessariamente verificandosi o concretizzandosi. Di fronte a questo potenziale “pericolo” la reazione inconscia è il rifiuto, le mani sugli occhi. Anche chi, grazie alla propria sensibilità, intuisce tutto ciò lo tiene comunque sotteso e nascosto agli altri.

Proprio questa "attesa del Panico" o "incoscienza della concretizzazione imminente del Panico" è il filo rosso che lega le canzoni dell'album. Il gioco che laMalareputazione pone in essere è quello di raccontare la continua dialettica delle tensioni opposte, supponendo che tutte si incontrino nel "momento di quiete" appena precedente alla "tempesta del Panico".

Il ballo della vita tra la bellezza e la mancanza di alternative, la corsa tra lo stare al passo con la velocità e non perdere ciò che è essenziale, il sentimento irresistibile tra l'attrazione e il dolore, l'estate tra la volgarità e l'assenza, la visione onirica tra la pace e i potenti, il mantenere i segreti per non decidere tra la vita di Wall Street o quella della Nouvelle Vague, Modigliani tra il fascino del talento e il rischio di dipendenza, Parigi tra il rovesciamento delle regole e la condanna a non amare altri luoghi ed infine un lavoro duro e costante per non fare cadere la parte più sana, piccola e sola dentro di noi, nel vortice del buio.

Credits

Prodotto da laMalareputazione e Altipiani
Produzione artistica e Arrangiamenti de laMalareputazione
Registrato e missato presso lo studio “Fattoria Sonora” di Roma da Paolo Panella
Batteria e Basso registrati presso lo studio "Nero" di Roma
Masterizzato presso lo studio "Reference Mastering" di Roma da Fabrizio De Carolis
Edizioni Musicali Altipiani

Testi: Federico Gaeta
Musica: Federico Gaeta e Stefano Cozza
Tranne Balla (la canzone della vita) e Parigi: Testo e Musica di Federico Gaeta

Art direction: laMalareputazione
Graphic Design: Carlo Fayer
Foto copertina e interni: Stefano Cozza
Foto centrale della band e retro CD: Ilaria Magliocchetti Lombi

laMalareputazione è:
Federico Gaeta: voce, chitarre, programmazioni
Stefano Cozza: chitarre, programmazioni
Martina Tiberti: basso

Hanno suonato, inoltre:
Matteo Scannicchio (Cappello a cilindro/Operaja criminale): tastiere
Carlo Ferretti (Ratti della Sabina, Area765): batteria

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati