Leggi la recensione Video in questo album (2)

Descrizione

Un percorso, come del resto la vita. Si parte dal negativo per arrivare attraverso la purificazione al positivo.
Storie personali, storie di cronaca, storie passionali. Giacomo Marighelli come qualunque cittadino, come persona comune, come il proprio vicino di casa. Giacomo Marighelli come Giacomo Marighelli, si pone domande, racconta di se e pregunta a Jodorowsky Alejandro come si può amare, nonostante la negatività ci perpetui.
Margaret Lee ci racconta questo percorso attraverso storie, ove la purificazione avverrà grazie allo stesso Jodorowsky che risponde alla domanda di Giacomo (leggendo una sua poesia: Por Osmar), dove “a modi” mantra anziché dare risposte dà affermazioni, portando l'ascoltatore a riflettere. Come se la sua risposta fosse un koan da risolvere.

Credits

Testi e musiche di Giacomo Marighelli

Chitarre, bassi, rumori e voci di Giacomo Marighelli

Batterie di Luca Ciriegi

Gong in Il tempo è un ladro di Mario Montalbano

Voce nel finale di Perdono di Alejandro Jodorowsky
tratta dall'interpretazione della sua poesia “Por Osmar”

Nella traccia fantasma:
Bagno di Gong di Mario Montalbano
voci varie e ॐ di Esma
ॐ e interpretazione di Cenere di Giacomo Marighelli
Cenere è tratta dal libro “Sacro col Profano” di Giacomo Marighelli

Registrato tra La cantina appena sotto la vita e Animal House Studio

Mixato e masterizzato a Animal House Studio di Ferrara da Federico Viola

Produzione artistica ed esecutiva di Giacomo Marighelli = Margaret Lee

Fotografie di Matteo Farolfi

Grafica di Eugenio Squarcia – ESMA Creative Studio

Un grazie speciale a:
tutti i partecipanti e collaboratori già sopra citati, Anja Rossi, Natasa Nikolajevic, Kristina Licio e James Bianchi, Rita Bertoncini, Luca Martelli, i miei genitori e mio fratello, il Mit surprise konzert.

www.margaretlee.it

2013

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati